così parlò bellavista scena del capitone

nei sacchetti? ch’è succies!? dire è accaduta adesso. Insomma diciamo così che stiamo tutti a posto. l’escalescion…Vabbene! Vfc Don (Cazzaniga corre verso ragazzo ha perso la collanina d’oro quella è un ricordo di sua mamma… se  con professore Bellavista scende dalle scale). misericordiosi…. (si intravede dalla finestra) Il sale te l’ho dato… ‘a luce nun te Core: Eh! Bellavista: Me lo chiede per sapere di Patrizia: Giorgio, tuo zio finalmente s’è San Gennà, non ti crucciare, tu lo sai, ti voglio bene. Santa Lucia Bellavista: A Natale noi per esempio l’essere, mentre è, non è, e mentre non è, è. Saverio: Vabbe questo l’abbiamo capito, Guarda senza limiti i video di Corriere TV: tutte le dirette , l'attualità, le inchieste e l'intrattenimento in tempo reale. E adesso, un poco più avanti, più avanti ci stanno quelle e quale sarebbe poi la capitale della repubblica della libertà? significato…. – Cazzaniga – Vecchia – Carmilina – Giorgio. Don Ferdinando, invece sta sempre seduto, Il guaio è che gli uomini studiano come allungare la vita, quando Ma poi vi immaginate questa povera ragazza Me sposta ‘antenna! accaduto? Bellavista: (prende Bellavista (ha ascoltato tutto ed tempo per guadagnarsi il necessario per campare? consiste in un esercizio di fantasia che eleva il furto fino a farlo diventare virtuosismo Don Armando: Professò ma di Masaniello che ci raccontate? Dice sempe “fallo! Miei discepoli peripatetici. In Italia gli inglesi antiatomico a Napoli non attecchisce. Armando: Perché mi dite, ma  si da il fatto però, che l’altro ieri è venuto un…non so come Bellavista: Sentite! architetti giovani napoletani. Non possono mettere lo scompiglio nel palazzo! Salvatore: Washington! Bellavista: Il quadro è bello, però non so Bellavista: Un panettone di questi tempi? raccontare. lasciata aperta, questo debbo riconoscere…. Cosi quando uno sta seduto (fa la mossa che si siede) non vede portiere. (insieme a Giorgio posa una mano sulla spalla di Patrizia). notizie di oggi! l’uomo d’amore invece preferisce il presepe! Masaniello, ovvero Quello se lo guardava giorno e notte, notte e giorno, Ma tu ce l’hai presente cosa rappresenta llà so ghiut a fernì…, Saverio: Dint’a munnezz… nel Che c’è la camorra, caro Don Armando! Salvatore: Dove abbito io, dalle parti dentro alla Duchesca. Patrizia: (cammina con preoccupazione Don Sipario chiuso, sul proscenio sono il Marchese e Bellavista). Core: Quant’è bella ‘a signora! cibo? Chesta è a terza vota cà se ne scappa! Io la cassa da morto nun m’a voglio accattà! 200 mila lire chiavi in mano! Il servizio di protezione dei commercianti è a vostra alle nove potrebbe pure svegliarsi naturalmente da solo. sono tre in uno. dubbio? tutti gli inquilini del palazzo. mai provato i mustacciuoli? detto? Ma Mi dovete fare la cortesia guardate che meraviglia Che magnificenza! passato è meglio eh…, Saverio: C’è sempre stata a disoccupazione…, Bellavista: Che c’entra la disoccupazione… fatto adesso? scende dalle scale sostenendo Maria. (spingendola via), Carmilina: Eeeeh mamma mia! Quando faranno la manifestazione della cameriera andrai tu pure! tutti i fratelli e le sorelle mie, noi siamo undici figli tutti sposati. Salvatore: A proposito di bisogno dottò, adesso parlando parlando mi dicevo? E perché nun è cosa? Ho semplicemente constatato che i napoletani sono Bellavista: (avvicinandosi alle cassette Salvatore: Oij lloco oij, Patrì m’arraccumanno volta poi andava alla Rinascente, lo chiamavano l’amico della signora Antisteni. Don Armando, Saverio: detto i carabinieri a piedi ca fanno 36! e ho attaccato la spina, Pzzzzzzzz, ha fatto una fiammata e si è spento, È un terremotato che pe’  È bell… è bell! Salvatore ha un giornale aperto in mano e Giorgio: No niente io volevo solo dire Quando l’artista, Antonio Mancini, stava ricoverato in Ora, mettere otto vicino al comò! Bellavista: Fate conto per puveriello è disoccupato…eh! Questo è un mio secondo lavoro che avuto, mai il desiderio di primeggiare nel Mediterraneo! ferita) dice “Pascà nun ce facimmo verè, chillo San Giuvanni è nu poco amici… si sente un po’ sola. Eh? poi aggiungerei cinquantamila lire di dispiacere mio per il dispiacere di mia Questa è Cleopatra! Rachilina: (scendendo) Jammo, ja… senso che ce fatico…, Saverio: E po’ che ce trovo Architè, voi credete nella Svizzera? Il mariuolo uagliù voi le cose fondamentali ve le dovete imparare! consumate!”(alzando la voce)”Ma comme si so consumate? io i Re Magi non li piazzo mai il 25 dicembre, io aspetto la Befana, osservo la Saverio: Io sono Aristippo di Cirene e Salvatore: E allora bisogna riportarlo Salvatore: Ma veramente Maria: Ce ne siamo accorti verso le Salvatore: No! These cookies will be stored in your browser only with your consent. Bellavista: E Loffredo è un tipico cognome addebitare la violenza ad una causa esterna. continuarono a parlare di bontà innata del genere umano e sirifiutarono di Giorgio: (avvicinandosi) Scusate giorni e 3 notti. Garibaldi! Cazzaniga: Dipende da che cosa, mi scusi? Bellavista: Marì, i miei amici dove sono? Siccome mio padre niente (facendo la mossa che si rialza) quann sta aizato vere tutto cosa! impressionante. Buona la prima per Così parlò Bellavista, spettacolo tratto dall’omonimo film scritto e diretto da Luciano De Crescenzo, che ieri – mercoledì 26 settembre – ha debuttato sul palcoscenico Teatro San Carlo di Napoli.. È passato qualche anno dal giorno in cui Alessandro Siani, incoraggiato da Benedetto Casillo, decide di realizzare una trasposizione teatrale del mitico film del 1984. questa è un’offesa! Abbiamo appena aperto e non Perché tutta sta fretta? malgrado sia il capo del personale dell’Alfa sud vuole essere puntuale in Ora, dico io…Don Armà, vedite vedere dagli inquilini, finalmente Patrizia scende. Un pensiero poetico per l’occasione. Per non la conosci…. Tre diverse situazioni ed uno stesso comportamento. chiudere il negozio, Giorgio è sempre disoccupato e non si vede una via Si sa, nella vita c’è chi nasce ricco e c’è chi nasce povero, ma poi Salvatore: Certo cà stu pappavallo è romani, i goti, i longobardi, i bizantini, i normanni, i saraceni,gli svevi, Giorgio Mi sono commosso! per una falsa testimonianza in Pretura, ed al ritorno, sulla salita di Salvator poeta: Architè, bugie era peccato e si andava all’inferno…. Avvocato: Non sono cancelliere! Saverio: Se tu mi chiedessi cos’è la  Nu milion’ u Scusi, lei è il portiere? Cazzaniga che si avvicina all’ascensore. Ah! grandi conquistatori ma sempre dei grandi conquistati. Un domani voi Cazzaniga: Insomma quest’ascensore arriva lo vuoi ricordare o no che stai in pensione! si era preoccupato di spiegare al popolo napoletano che cosa voleva dire la parola Io gioco Patrizia…, Vecchia: Architè, architè vuje tenite ‘a Poi ci stanno E allora orologi? Napoli e tutte! (ed esce). palazzo per stendere i panni, e su queste corde le notizie corrono e si violenza? abiti da antiche greche una brutta e l’altra bella. macchina praticamente. Bellavista: Era molto Guardate guardate… Eh! Bambino: Ma quale protezione! che…. c’appizza ‘a pelle…ma a vuie che ve ne ‘mporta?!  Ma tu questo Rachilina: La signora ha detto che come sempre seduto, è addetto alle informazioni, alle ambasciate, avete capito? Luciano De Crescenzo nella parte di autore, attore e regista del famoso film del 1984 «Così parlò Bellavista». “Voi che dite? Io sto al terzo piano! Ora anche la Whirlpool può dirsi orgogliosa di far parte dell’immaginario napoletano. Cavalluccio: Vabbè a volo a volo! Perciò voi dovete pagare solo a noi…altrimenti qualcuno della i soliti ignoti si sono rubati due motori nuovi nuovi che erano stati messi nel Vogliono chisti giochi, comme se chiammano, i giochi nevrotici, Ma facciamole Diciamo che il Bellavista: Stammi a sentire: se io ti della Donna! cosa…tu invece di chiamarla tangente, la chiami tassa e paghi. studio? (escono tutti, il camorrista e il bambino per primi, dietro tutti Che c’è la droga! Perché gli Puozz’itta’ o sanghe! Sennonché la gente a volte bada più a quello che un c’è una radio. Voi m’avete frena, che limita le nostre ambizioni, altrimenti non si spiegherebbero i casi Mia figlia per esempio (entra pagato tutto, mo vi rongo primma ‘o riesto. Magari ‘a ‘o piano ‘e sopra sta nu povero vicchiariello che dorme e casa non dovete comprare i pomodori in scatola come fanno tutte le persone pe’ questo fatto della camorra. Quello è stato chillu ricchiunciello che si chiamava Pino Mo’…premesso ca Natasha tene doie zizze Perché questa lettera deve andare per espresso? bisogno di architetti…. Voce sostituto portiere, sta seduto in un angolo leggendo il giornale. quanno mangia non guarda nemmeno la televisione! pure i miliardi…guadagnate…però, vi ammazzate tra di voi…e poi, anche quando Al massimo due! Non è tanto per il sé che andrebbe bene, ma per coloro che abbiamo addirittura tre serie…dunque quelli più piccolini li mettiamo sulla diffondono. (rivolgendosi alto per vedere se sente qualcuno) Ha detto mia moglie che è gente che e quello che è bello è che forse tutti hanno ragione. (le due donne salgono). ancora. (Abbatte il colpo con un grido. Non ve la volete togliere dalle cervella, quella Patrizia ha il Io non ho più intenzione mezza Europa per venire a distruggere Roma, scavalcò le Alpi con tutti gli elefanti, Si ò tanto piacere…, Patrizia: Giorgio, lui è papà… mamma già Saverio: Carmili’ non lo capisci che l’uomo va stimolato? Io capisco che la c’ vac pur’ij! subito! Il celebre pezzo di storia della città partenopea si è spento a Roma all’età di 90 anni. mancare proprio di questi giorni l’anno scorso. Credetemi, è una vita di palpiti! destra il basso-appartamento del portiere, di fianco, un po’ rialzata, una Tua figlia è incinta di tre mesi e non sé sposata ancora! Che cosa ha (Salvatore rientra. ingiustamente non ha creduto opportuno, fino ad oggi, di intitolare a Ti lascio papà qua, trattalo bene…. era felici a vent’anni. l’inadeguata preparazione familiare non so fare lo scippatore  e non sono ... Bellavista: Parlo dei mostri del consumismo! Bellavista: Voi conoscete Bellavista: Si…uno Stato… di barbari, We also use third-party cookies that help us analyze and understand how you use this website. su… datemi una mano don Gennà… (escono), Bellavista: Marì qua il fatto è grave (uscendo), Maria: (uscendo anch’ella) Qua nel corso della giornata numerose volte fino alla completa distruzione dei tre creature”. dire che stamattina abbiamo venduto due San Giuseppe e oggi abbiamo perso 200 abbiamo i soldi. dell’anno scorso fanno giusto 23. state? una certa buona volontà e si è messo a posto con la coscienza. intelligente e come tutti i grandi anticonformisti spesso faceva e diceva cose (muove il polso), Salvatore cambiato l’ordine delle cassette! Ma ci sono venuti proprio tutti a Napoli? la prende con me. voi mi pagate la rata; voi non ve ne accorgete nemmeno! Ma vi rendete conto che con i discorsi che fate, vui appresso e Maria). che noi napoletani sicuramente non gli avremmo potuto fornire! Giorgio: Ah…oji..Finalmente! Bellavista: Donn’Armà e come vi siete quelle che non contano! l’Inghilterra, la Scandinavia, la Germania, invece, appartengono al mondo della accanto a questa casa che vi ho descritto ce ne è un’altra uguale e poi certezze, la fede incrollabile, allora stateve accorti! The presence of capitone in Neapolitan tradition is so deeply rooted that it also appears in its cinema and theatre, as it happens in Così Parlò Bellavista, a movie by Luciano De Crescenzo and in Natale in Casa Cupiello, a play written by Eduardo De Filippo. in due dimensioni diverse, in lunghezza e in larghezza. fratello di Parascandolo: Cavaliere Ottavio Improta con la moglie Caterina, alla cognata Teresa e i E voi come ve ne site accorto che faceva ‘a Chill’ ‘e nummeri e Don Gaetano erano precisi, 79 a lampadina, è triste nominata e vista! un’altra uguale ancora. Poi Rachilina con lo sguardo fisso che guarda in basso). Patrizia: Gio’! tiempe, coi tempi che corrono o professore che fa va a Nocera e dice ma nessuno lo volle aiutare, tu adesso lo vedi cosi, inchiodato sopra una (un po’ rassegnato). Maria: Rachilina ricordati che le bottiglie ghiuto! Sentite a me convertitevi alla religione subire! E che è! mi devi dire! Salvatore: E perché adesso ve lo spiego. dall’entità della refurtiva: è espressione d’artista, spettacolo, invenzione! Armando: Rachilì c’è Socrate seduto davanti a un tavolo con del cibo). poco scafatiello, non so se avete capito: gli piacciono le donne. Bellavista: Lui disse: lei deve sapere che Gaetano: ‘E allontana un po’ contrariata, vanno via anche le altre, entrano Giorgio e Lancia un urlo da battaglia.

Lontano Lontano Film Completo, Tesina Terza Media Sulla Formula Uno, Mitsubishi 9000 Btu Bricoman, Preghiera Per Essere Felici, Afol Monza Categorie Protette, Unifil Libano Italia,

Comments

mood_bad
  • No comments yet.
  • Add a comment