Itinerario storico

Medioevo

Dal medioevo e soprattutto nel secolo XV sotto i Caetani, duchi di Sermoneta e principi di Bassiano, il paese si arricchì di un efficace sistema difensivo.

Bassiano è infatti circondata da una lunga e massiccia cinta muraria a tratti merlata, costruita con scapoli in pietra calcarea locale e unita a dieci torrioni altri circa dieci metri. Orientate verso i punti cardinali si aprono tre porte, di cui le principali sono arcate come la Porticina e la Portanova.

Nel centro storico possiamo ammirare tipici esempi di architettura medievale, come la chiesa di S.Nicola che nel corso dei secoli, pur subendo sostanziali modifiche strutturali, ha mantenuto intatte le classiche caratteristiche del XIII sec., come l’interno, quasi interamente affrescato, costituito da una navata centrale, da una piccola navata laterale sinistra, e da un transetto con una cappellina dedicata a San Marco.

Il Rinascimento

Significativa è anche l’impronta rinascimentale, che vede il susseguirsi di domini a partire dalla famiglia Borgia (1492-1502) e proseguire con la famiglia Caetani.
Nel 1541, il duca Camillo Caetani, promulga gli statuti di Bassiano controllando così l’intero territorio, la famiglia e la chiesa. Nel 1554, Bonifacio Caetani fece costruire un importante palazzotto Baronale, quale rifugio dalle insidie  della vicina palude e luogo di cura per la sua salute cagionevole, lasciando così un’importa del dominio della casata sulle terre di Bassiano. Il palazzo ingloba nel suo interno case e botteghe medievali che i Caetani nel corso del XV secolo avevano acquistato in località “Porta salamandra” che era la principale via di accesso al Castrum.

L’assetto urbano del paese modificò profondamente quando nel 1863 i fratelli Erasmo, Pietro e Giovanni Pietrosanti acquistarono i beni immobili dei Caetani e accorpando piccole abitazioni dettero vita a possenti palazzi.

 

Le architetture

  • Porta Nova
  • Piazza del Mercato
  • Palazzo dei Pietrosanti
  • Palazzo Caetani
  • Casa di Aldo Manuzio
  • Porta di Vicolo Paradiso
  • Palazzo del Governatore
  • Porta della Decarcia di Torre
  • Porta Decarcia di Castello
  • Scalinata della Porta Vecchia
  • Piazza della Torre
  • Cinta Muraria e Torrioni
  • La Torretta
  • Palazzo Marchetti
  • Casa Salini